FIAMME ANCORA SU UN FRONTE MOLTO VASTO. MEZZI FERMI, ADESSO SI PREGA

incendio-notte-ok

incendio-notte-erika2MONTE DUE MANI – Situazione tutt’altro che tranquilla quella del rogo iniziato poco prima delle 12 di oggi, partito forse a causa di un mozzicone dalla Provinciale tra Ballabio e Morterone e allargatosi a dismisura nell’arco del pomeriggio. Le ultime notizie sono queste: Canadair ed elicotteri fermi per via del buio, ancora molte persone al lavoro sul monte (Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Comunità Montana e Antincendio boschivo), strada chiusa nei due sensi di marcia.

In partenza per la zona nel pomeriggio anche la Protezione Civile di Ballabio.

Le fiamme come detto procedono nella loro marcia, in parte visibili anche dalla parte di Ballabio. Ma è verso Morterone che si estende l’incendio. “Ancora il fuoco non è entrato nel nostro territorio comunale – racconta il sindaco Antonella Invernizzi – ma stiamo monitorando la situazione. Le fiamme non hanno raggiunto la zona della postazione della Protezione Civile, al di sopra del paese, ma marciano spedite. Non c’è preoccupazione per gli abitanti, quelli stabilmente residenti sono una decina, ma poco fa abbiamo fatto partire una colonna di gitanti e villeggianti di rientro, scortati lungo la Provinciale che appunto è chiusa alla circolazione ordinaria”.

A Morterone in questo periodo di feste c’è una quarantina di persone circa – molte le seconde case aperte per l’occasione. E naturalmente è su di loro che permane l’apprensione visto che l’incendio come detto non accenna a diminuire di intensità, anzi. Non resta che attendere e, per chi è credente, pregare.

Video di Ballabio News, foto di Erika Suppa

Condividi sui Social!