STRADE DI GHIACCIO, IL COMUNE DÀ I NUMERI: SPARSI DA IERI OLTRE 80 QUINTALI DI SALE

sale-neve

BALLABIO – Il sindaco Alessandra Consonni relaziona questa mattina sull’andamento dell’attività “antighiaccio”, lodevole ma del tutto insufficiente anche a detta della popolazione locale. Abbastanza sollecito l’intervento della sindaca, a differenza di quanto avvenuto in occasione dell’altra recente emergenza (quella  del maxi incendio sul monte Due Mani). Ecco i numeri rilasciati verso le 11 di oggi dalla prima cittadina, a proposito dei lavori da parte degli operatori comunali:

DAL POMERIGGIO DI IERI A STAMATTINA ALLE 10
SPARSI 6,5 BANCALI DI SALE DA 12,5 QUINTALI L’UNO

Emergenza Galaverna: nel corso degli interventi iniziati nel pomeriggio di ieri e ripresi intorno alle 4,30 di questa mattina, sono stati sparsi, solo dal Comune, 6,5 bancali di sale da 12,5 quintali l’uno per un totale di circa 80 quintali di sale. Gli interventi vengono continuamente ripetuti: questa mattina a Ballabio si è registrata una temperatura di -7°, con condizioni climatiche che fanno si che lo strato ghiacciato, una volta disciolto, si riformi nel giro di poche ore, richiedendo continue ripetizioni degli interventi di salatura.

L’assessore al Territorio, Celestino Cereda, sta seguendo costantemente la situazione in contatto diretto col sindaco e con gli operatori. Gli operatori comunali, dopo aver lavorato per ben 4 ore consecutive nel pomeriggio di ieri, dalle 15,30 alle 19,30, hanno ripreso il lavoro poco dopo le 4 del mattino, in condizioni climatiche molto difficili, riuscendo a liberare dalla morsa del gelo molte strade e marciapiedi.

Come confermato dall’assessore Cereda, negli interventi sono impiegati due mezzi e quattro addetti comunali come previsto dalle procedure. Grazie all’intervento e all’abnegazione degli operatori comunali, nonostante le ovvie condizioni di difficoltà al transito causate dall’ondata di gelo, non si registrano gravi incidenti e danni.

Condividi sui Social!