IN GUARDIA: TRUFFE AL TELEFONO, ORA CI PROVANO ANCHE CON LA RIVISTA DELLA POLIZIA

anziana-al-telefono-truffe1

LECCO – Sempre più spesso arrivano agli uffici della Polizia segnalazioni da parte di persone che vengono contattate da individui i quali, spacciandosi per poliziotti o avvocati rappresentanti di uomini in divisa, propongono la vendita di abbonamenti a riviste giuridiche o di polizia, calendari o gadget.

“Purtroppo – spiegano dalla Questura – si tratta di abili e convincenti truffatori che, in alcuni casi, sono riusciti a vendere abbonamenti anche per centinaia di euro…”

> CONTINUA A LEGGERE su
link-lecconews

 

 

Condividi sui Social!