MORTO TETTAMANZI, “L’ARCIVESCOVO DEGLI ULTIMI”. QUELLA VISITA A SORPRESA A DON LUIGI LISSONI

TETTAMANZI CON DON LUIGI

OLYMPUS DIGITAL CAMERATRIUGGIO (MB) – È morto poco dopo le 11 di oggi il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo della diocesi di Milano dal luglio 2002 all’estate 2011, successore di Carlo Maria Martini e prima di Angelo Scola.

Nato il 14 marzo 1934 a Renate, in Brianza, entrò in seminario a undici anni. Nel giugno del ’57 venne ordinato sacerdote da Giovanni Battista Montini, futuro Paolo VI. Per molti anni resterà al sevizio del seminario vescovile, mostrandosi attento ai temi del matrimonio, della sessualità e della bioetica, tanto da collaborare con papa Giovanni Paolo II. Rettore del Pontificio seminario lombardo a Roma, fu segretario della Cei dal 1991 al 1995. Prima di tornare in Lombardia guidò le diocesi di Ancona-Osimo (1989-1991) e Genova (1995-2002).

Già malato, la sua ultima apparizione pubblica fu durante la visita di papa Francesco a Milano, dove lo incontrò in Duomo il 25 marzo. Alle 11.03 di questa mattina Tettamanzi è morto nella sua abitazione di Triuggio, dove si era ritirato.

A Ballabio si ricorda, ben documentata dal “progenitore” di Ballabio News (Ballabioweb) una “inaspettata e non ufficiale visita” del cardinale all’allora 90enne don Luigi Lissoni leggi l’articolo dell’agosto del 2008.


Nella foto a sinistra
la visita a don Luigi

,
.

 

La vista a Ballabio per i 600 anni della parrocchiale della Beata Vergine

Tettamanzi Ballabio (Medium)

> LEGGI L’ARTICOLO su L’AVVENIRE

Condividi sui Social!