MORTERONE PICCOLO COMUNE, MA ANCHE STAVOLTA CON TELETHON È STATO IL PIÙ GRANDE

TELETHON MORTERONE ASSEGNO

MORTERONE –  Ormai è un appuntamento importante della Maratona di Telethon della provincia di Lecco. Domenica il comune di Morterone, con la sindaca Antonella Invernizzi, ha accolto la delegazione Telethon sulla piazza municipale e ha consegnato i fondi per la ricerca scientifica raccolti con tanta partecipazione in questa piccolissima e generosissima comunità. Gli ambasciatori di Telethon sono partiti alle 6:30 dal sagrato della chiesa parrocchiale di Monte Marenzo. Dopo la benedizione di don Giuseppe Turani si sono messi in cammino attraverso gli aspri sentieri delle nostre valli per raggiungere, dopo 21 chilometri e sempre a piedi, il più piccolo Comune d’Italia.

Gli instancabili camminatori meritano di essere citati uno ad uno: Alberto Losa, Armando Meles, Demetrio Perucchini, Enrico Redaelli, Franca Bonaiti, Giovanni Molinari, Matteo Galbini, Maurizio Bolis, Mauro Tagliaferri, Michela Bonaiti, Nadia Mainetti, Nello Celoria, Orietta Bonanomi, Patrizia Cornago, Roberto Aondi, Sergio Scotti, Simona Bonaiti, Eva ed Ernesto.

TELETHON MORTERONE CAMMINATORI
Ad accoglierli e applaudirli della fatica davanti alla sede municipale di Morterone (ormai si sono fatte le 12:45), oltre alla prima cittadina Invernizzi, anche la sindaca di Monte Marenzo Paola Colombo.

Alla Trattoria del Cacciatore è seguito il pranzo conviviale con lo scambio dei doni e la consegna della raccolta. Nelle mani di Renato Milani, coordinatore di Telethon Provinciale, è stata consegnata la notevole somma record di 892 euro. È il ricavato di una tombolata e di una cena con capretto (offerto da un contadino che fa pascolare il suo gregge a Morterone) che la sera del 25 novembre si sono avute nella trattoria. Nella cifra sono comprese le offerte anche degli Ambasciatori Telethon, come quota di partecipazione al concorso “Quante sono le galline residenti a Morterone?”. Per la cronaca i pollai sono tre e le galline 16.

Le due sindache si sono scambiati i doni a ricordo della bella giornata. Paola ha donato il volume “Monte Marenzo tra storia, ambiente, immagini e memoria”, contraccambiato da Antonella con il testo “Una soglia poetica: Arte Natura Poesia”, sulle famose installazioni d’arte distribuite nel paesaggio dell’incantevole paesino.

Note a margine della bellissima giornata: i podisti, coordinati con grande attenzione e passione da Mauro Tagliaferri, affascinati dall’escursione e dall’accoglienza , si sono già prenotati per la prossima edizione di Telethon. I camminatori Demetrio Perucchini e Sergio Scotti, terminata la pausa pranzo, hanno girato i tacchi e ripercorso i sentieri del mattino arrivando a casa che ormai faceva notte.

Condividi sui Social!