Strict Standards: Accessing static property Mysql::$dbconn as non static in /web/htdocs/www.ballabionews.com/home/include/db.php on line 54

Strict Standards: Accessing static property Mysql::$dbconn as non static in /web/htdocs/www.ballabionews.com/home/include/db.php on line 55

Strict Standards: Accessing static property Mysql::$dbconn as non static in /web/htdocs/www.ballabionews.com/home/include/db.php on line 83
Ballabio News il quotidiano on line di Ballabio, Morterone e Resinelli

26/02/2017 - 20:13

Sostienici - Clicca qui per INFO

Nella parrocchiale di San Lorenzo, divise e memoria della "conclusione vittoriosa" di un conflitto terribile con milioni di morti e un'intera generazione di italiani distrutta. Così, in chiesa e con le corone al monumento ai Caduti Ballabio ha celebrato, nella mattina domenicale, la ricorrenza del IV novembre. Alla santa Messa, officiata dal parroco don Giambattista Milani e accompagnata dal coro I Vous de la Valgranda, le immancabili autorità civili e militari a partire dal sindaco Alessandra Consonni con fascia tricolore.

Scrive il municipio: "La solennità della circostanza è stata sottolineata anche dalla presenza in chiesa del gonfalone comunale, affiancato da due agenti della Polizia locale in alta uniforme, dalle rappresentative dalla Protezione civile e di associazioni d'Arma, tra tutte l'Ana e l'immancabile bersagliere Origgi". Presenti anche la Croce Rossa e diverse associazioni ballabiesi.

Prima della conclusione della messa, Consonni ha pronunciato un breve discorso per ribadire il valore della ricorrenza, tra l'altro, citando un passo della preghiera dell'Alpino. "Oggi - ha aggiunto il sindaco - noi riaffermiamo quel vincolo fraterno di riconoscenza verso tutti coloro che si sono immolati in ogni tempo e sotto le tante bandiere dei nostri popoli: popoli così ricchi di tradizioni e complessità, a volte persino l'uno contro l'altro armati, ma, al tempo stesso, tutti radicati nella stessa civiltà e uniti dal medesimo corso della storia. Si levi, dunque, il nostro ringraziamento a quanti ancora marciano sui passi dell'eterno soldato che, in tutte le epoche, ha calcato questa terra. A loro affidiamo, idealmente, il tesoro della nostra eredità e la fiducia in un futuro di autentica pace e inviolabile libertà. Viva le forze armate, viva il 4 novembre".



Terminata la funzione religiosa, è stata la volta dell'omaggio al monumento ai Caduti e alla stele ad Ambrogio Confalonieri, con la deposizione delle corone alla presenza del sindaco. A causa del maltempo, come in altre circostanze, non si sono svolti i cortei.

 
 
 

Scritto da: Redazione Politica Ballabio - 07/11/2016

Grande sfoggio retorico con messa e discorso in chiesa per la festa del 4 novembre, celebrata domenica 6 e ricordo del sindaco per "l'eterno soldato che, in ogni tempo, ha calcato questa terra". Niente cortei causa consueto maltempo.

immagimondo

Valmarket sconto anziani

BALLABIO RACCOLTA VETRO PORTA A PORTA