VANDALI ALL’EX COLONIA: LA SINDACA CONSONNI ESPRIME “SOLIDARIETÀ AL PROPRIETARIO”.
MA NON ERAVAMO UN PAESE TANTO SICURO?

consonni-scrive

Risultati immagini per ex colonia ballabioBALLABIO – “Ho appreso da fonte ufficiale che, in un recente sopralluogo, il proprietario della ex Colonia Ferrovieri ha riscontrato gravi vandalismi all’interno dello stabile avvenuti in data imprecisata”. Così dichiara poco fa la sindaca Alessandra Consonni, che cerca di tranquillizzare tutti aggiungendo: “Nell’esprimere la solidarietà dell’amministrazione comunale alla proprietà, comunico di aver preso contatto con il Comando Carabinieri di Lecco e ricevuto le prime informazioni al riguardo. Ringrazio i militari per la costante presenza che garantiscono al nostro paese, fattore che ha contribuito in maniera importante ad ottenere un alto livello di sicurezza a Ballabio nell’anno passato”.

Evidente la contraddizione: parlare di “sicurezza”, oggi, alla luce di un fatto gravissimo come l’assalto alla ex colonia è quantomeno imbarazzante. Specie se si leggono le frasi successive, sempre della sindaca: “Nel 2018 va affrontata con forza anche la problematica dei cosiddetti balordi. Da tempo avevo condannato il ripetersi di episodi di teppismo, compiuti probabilmente dagli stessi soggetti che, vigliaccamente, nel cuore della notte, strappano i manifesti comunali, sparpagliano l’immondizia per il paese e che hanno sfondato il vetro della porta della Pro Loco”.

Un paconsonni-2015-1pese sicuro? Non sembrerebbe – se gli stessi fautori comunali della tranquillità totale devono ammettere la ricorrenza di tanti episodi vandalici, oltre ad alcuni furti che comunque anche nel 2017 non sono mancati. Ma ecco la conclusione della nota consonniana: “Comprendo che, quando accadono questi episodi, i cittadini siano immersi nel meritato riposo di chi lavora, ma chiedo comunque la massima collaborazione per arrivare a individuare e punire questi teppisti: di notte la sicurezza del territorio provinciale è affidata all’Arma dei Carabinieri, nessuno esiti a chiamare il 112 qualore riscontrasse presenze e “movimenti” sospetti. Anche il Comune sta valutando i possibili interventi di supporto ai militari anche su questo fronte”.

ballabio-squadra-anti-degradoIl Comune aveva avviato tempo fa, nel bel mezzo di una ondata di episodi di criminalità in poaese, una sorta di “ronda” notturna semi ufficiale denominata pomposamente “squadra anti degrado” che però aveva fatto sorridere sia per le caratteristiche dell’azione (non esattamente ‘marziale’, vedi foto) sia per la durata pressoché inesistente di questa iniziativa.

Adesso si torna a chiedere il supporto dei cittadini. Corretto. Ma allora, non parliamo di “un alto livello di sicurezza a Ballabio“: risulta davvero contraddittorio.

Condividi sui Social!