BALLABIO ANCORA UN “TERZO DI VIGILE” IN SERVIZIO: ARRIVA TOCCHETTO, 12 ORE A SETTIMANA

POLIZIA LOCALE UN TERZO DI VIGILE BALLABIO

BALLABIO – D’accordo, già il precedente “capo” stava a lavorare a Ballabio la bellezza di dieci ore settimanali, perché stupirsi dunque se all’ufficio della Polizia Locale arriva adesso a comandare un ennesimo part-time (nella fattispecie si tratta di Matteo Tocchetto, dipendente del Comune di Calolziocorte, agente di Polizia Locale cat. C)?

VIGILI BALLABIO POLIZIA LOCALEMagari si potrebbe eccepire che trattasi anche stavolta di uno con livello inferiore rispetto ai colleghi a tempo pieno da anni (Invernizzi e Combi), ma appunto di “schiaffi” a questi ultimi ne sono arrivati talmente tanti che – come noto – da un bel po’ i ghisa di lunga militanza ballabiese han chiesto di essere trasferiti.

“Richiamata la deliberazione di Giunta Comunale n. 039 del 22.3.2018 avente ad oggetto “AVVALIMENTO DIPENDENTE A TEMPO PIENO DI ALTRA AMMINISTRAZIONE LOCALE AI SENSI DELL’ART. 1, COMMA557, DELLA LEGGE N. 311 DEL 30/12/2004 PER ESIGENZE FUNZIONALI DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE” ecc ecc. la sindaca Alessandra Consonni ha dunque decretato l’assunzione per le suddette dieci ore a settimana dell’agente proveniente da Calolzio.

Diversamente da quanto promesso in campagna elettorale comunque, l’ufficio della Locale rimane ancora sottodimensionato, con due tempi pieni e praticamente un “terzo di vigile“, considerando le poche ore di Tocchetto. Il tutto per un borgo che supera abbondantemente i quattromila abitanti e a cui dunque spetterebbero da tabelle almeno 4 agenti di PL.

La “new entry” fungerà da responsabile del servizio di Polizia Locale dal 23.3.2018 (oggi) fino al 20 maggio sempre dell’anno in corso. Un valzer senza fine, che ha visto avvicendarsi numerosi tra comprimari e “boss” dei vigili, ma con il denominatore comune della non considerazione di chi da decenni svolge il servizio  in questo paese.

A Tocchetto spetterà un’indennità mensile lorda,”inclusi i ratei di tredicesima mensilità, di € 641,67= da applicarsi con il criterio proporzionale di cui all’art. 6, comma 9, del C.C.N.L.”. nello stesso decreto, Alessandra Consonni conferma le funzioni vicarie facenti capo al Servizio di Polizia Locale “allo scrivente Sindaco”.

Condividi sui Social!