RONDE ANTIDEGRADO ‘SPIEGATE’ IN CONSIGLIO. INTANTO CARABINIERI IN COMUNE

CARABINIERI COMUNE BALLABIO AUTO (1)

BALLABIO – Dulcis in fundo (più o meno) al consiglio comunale di Ballabio, che aveva al decimo e ultimo punto la spiegazione del nuovo tentativo della giunta Consonni di mettere in sicurezza un paese da tempo nel mirino dei delinquenti, che periodicamente svaligiano le case dei ballabiesi e sono arrivati anche a violare la canonica dove risiede il parroco don Benvenuto.

CONSIGLIO COMUNALE BALLABIO APR 2019La sindaca ha spiegato dilungandosi cosa NON SIANO le famose squadre anti degrado, smentendo “buontemponi” e giornali (noi) e dunque escludendo che si tratti di una iniziativa simile a quella – del tutto auspicabile e in realtà già attiva in alcune zone del paese – dei “controlli di vicinato“. Le “squadre” sono le stesse inaugurate a Milano e dunque occhio all’immondizia ma anche – se non soprattutto – tante segnalazioni alle forze dell’ordine in caso di movimenti sospetti. Insomma, proprio come il negatissimo controllo tra vicini.

CARABINIERI COMUNE BALLABIO AUTO (2)E a proposito di monitoraggi, ha suscitato curiosità la presenza di due carabinieri proprio nell’aula comunale, mercoledì sera. A richiesta del cronista, gli esponenti dell’Arma hanno dichiarato di essere lì “per caso”.

Venendo al consiglio comunale vero e proprio, con un paio di assenze sui banchi sono stati approvati tutti i punti all’ordine del giorno, dal prelievo del fondo riserva di 3.300 euro per servizi funebri pagati dal Comune ai 50mila euro che arrivano a Ballabio nel quadro dei 400 milioni stanziati da Salvini per la sicurezza del patrimonio comunale (da noi investiti in asfaltature stradali).

Altri soldi: la Regione ha erogato un contributo di 100.000 euro per la sistemazione del torrente Grigna (Bussola autocelebra, ringraziando sindaca e assessore Simonetti), con  lavori appaltati entro il 30 settembre. Anzi, lo stesso vicesindaco ci aiuta nel nostro lavoro comunicando che questa “è la notizia del giorno“. L’ha decisa lui.

VENTAGLIO ESTERNO MERCATO AGRICOLOAl punto 5 la nuova commissione sismica, più interessante il 6 con il capitolato speciale alla ricerca di qualcuno che si pigli la gestione e la pasticceria/gelateria al parco “Due Mani“. La famosa gestione, comunica Simonetti, riguarda quasi tutto il centro sportivo più ‘Ventaglio‘, escludendone solo alcune parti: concessione per 15 anni, con un canone di partenza di 10.000 euro/anno. Chi farà il concessionario, se si troverà, dovrà realizzare l’area all’interno del centro con pasticceria e gelateria, andando a collaborare con il gestore della parete per l’ arrampicata e il mercato agricolo della domenica.

Simonetti consiglio BallabioSimonetti auspica che qualche operatore economico manifesti il proprio interesse per un’offerta di servizi migliore e più strutturata rispetto a quella attuale – e che sia magari un’associazione a farlo. Il consigliere di minoranza Cedro chiede perché la scelta della pasticceria e non quella “di un’osteria o altro“, l’assessore esterno risponde che non ha delle indicazioni restrittive, ma qualora ci fosse qualcuno interessato a fare un’osteria, non avrebbe ostacoli o pregiudizi…

Al punto 7 la convenzione per il SUAP con la Comunità Montana Valsassina: per Bussola “un esempio di politiche virtuose, finalmente oltre 20 comuni si accordano per economie di scala. Un vantaggio anche per noi con i nostri uffici che si libereranno di un certo tipo di lavoro” (leggi l’ufficio ormai pressoché inesistente di Polizia Locale, ndr). Votazione favorevole, nessuno oibietta che così le pratiche dello Sportello Unico Attività Produttive si faranno a Barzio e non più a Ballabio.

Gattinoni-Sara-assessore-Istruzione-BallabioIl 2019 del Comitato Gemellaggi è illustrato dall’assessora Gattinoni che dichiara come quest’anno il programma sia “molto ricco, siamo a buon punto con le famiglie ospitanti dei ragazzi francesi per quest’estate, ma meglio abbondare…”. Dal 27 agosto al primo settembre seguirà la visita della delegazione di Ballabio a Hillion per continuare i festeggiamenti iniziati l’anno scorso per il 15° anniversario del gemellaggio con la località bretone.

CASETTA PARCO GRIGNETTA quasi buona x disabili

La casetta, “quasi” pronta per l’accesso dei disabili

Al punto 9 la modifica del regolamento per l’utilizzo delle strutture al parco comunale ‘Grignetta’
.
Per le associazioni l’iter rimane uguale ma c’è anche la possibilità di usare la nuova casetta, che può ospitare un massimo di 50 persone. Molto richiesta in questo senso la concessione di darne l’utilizzo ai privati, per gruppi di non meno di 10 persone, a titolo gratuito e per un massimo di tre ore.

Si chiude con le citate squadre anti degrado comunali. “Puro volontariato” e “Solo monitoraggio”, come detto. Spiegazione che non accontenta le opposizioni.

RedPol

Condividi sui Social!