LE RAGAZZE DEL G.S.O. BALLABIO BATTONO LA FORTE ZANETTI NELLA SECONDA DI CAMPIONATO

Ballabio femminile - Zanetti (3)

BALLABIO – Riscatto delle Open femminili a 7 del G.S.O. Ballabio contro la Zanetti di Castello di Lecco per 2-1. Partita sulla carta non semplice per le ballabiesi che affrontavano in esordio di campionato una Zanetti arrivata seconda la scorsa stagione e che quest’anno, con l’abbandono del campionato da parte dell’Oggiono è una delle favorite per la conquista del titolo. La partita è iniziata subito decisa con entrambe le squadre che spingevano al massimo sull’acceleratore cercando la via del gol. Entrambe le formazioni riescono comunque a difendersi bene. Verso fine del primo tempo, complice anche un incomprensione in difesa fra i portiere del Ballabio (che non è uscito) e un difensore la Zanetti risce a realizzare.

Ballabio femminile - Zanetti (2)Nel secondo tempo il Ballabio riparte con la giusta voglia e la determinazione ed infatti a metà del secondo tempo è la bomber Aurora Passerini che con una zampata di sinistro sorprende il portiere avversario e pareggia i conti. La Zanetti prova a reagire ma le ragazze ballabiesi sono brave a fermare ogni volta le incursione della Zanetti e ripartire. Infatti su una ripartenza è Nadia Ledda che da posizione laterale approfitta di un uscita “avventurosa” del portiere ospite e la sorprende con un tiro basso che s’infila in porta portando la squadra di mister Tasselli sul 2-1 e regalandoci la prima meritata vittoria in campionato.

“Sono molto contento di come hanno giocato le ragazze della voglia della grinta e determinazione che hanno messo in campo. ha commentato l’allenatore Tasselli – hanno dato l’anima e lottato per tutta partita contro una squadra forte tecnicamente e fisicamente come la Zanetti. Siamo stati bravi a non mollare un centimetro neanche quando siamo andati sotto e quindi a tenere viva la partita aspettando che ci capitasse l’occasione giusta per colpire che infatti è arrivata e siamo stati bravi a sfruttarla. Le ragazze si stanno allenando bene sia le “storiche” che le nuove arrivate ed il buon lavoro presto o tardi paga. Dobbiamo continuare il nostro percorso di crescita cercando di migliorarci sempre il lavoro da fare è tanto ma la strada è quella giusta”.

Condividi sui Social!