GRANDE PARTECIPAZIONE AI FUNERALI DEL 71ENNE GIUSEPPE INVERNIZZI A BALLABIO SUPERIORE

FUNERALI GIUSEPPE INVERNIZZI esterno gente (2)

INVERNIZZI GIUSEPPE BNBALLABIO – Chiesa parrocchiale della Beata Vergine stracolma e decine di persone rimaste fuori in silenzio durante le esequie di Giuseppe ‘Peppino‘ Invernizzi, “andato avanti” all’età di 71 anni qualche giorno fa. Lo hanno salutato parenti, amici, semplici conoscenti, coristi (faceva parte dei Vous de la Valgranda e del coro ‘Grigna), alpini con immancabile penna nera sul cappello. Invernizzi lascia la moglie Pinuccia e i tre figli Silvia, Andrea e Antonio e due nipotini.

Funerale Peppino onori fuori3Il saluto corale tributato a ‘Peppino’ è di quelli che si tributano alle autorità. Tantissimi gagliardetti degli alpini, due sindaci, l’attuale Alessandra Consonni e l’ex di qualche anno fa Luca Goretti; sparsi tra la gente molti rappresentanti delle associazioni di Ballabio.

Peppino era un uomo semplice ma dalla vita esemplare, all’insegna dell’amore concreto non solo verso i suoi cari, ma anche per la propria comunità. La stessa che, spontaneamente, si è stretta a lui e alla sua famiglia e ha voluto salutare l’amico.

L’ha sottolineato anche don Benvenuto Riva, parroco di Ballabio, descrivendo un episodio recente.

Funerale Peppino sacerdoti“Negli ultimi giorni, quando gli ho ricordato i suoi genitori Ledovina e Pietro ha alzato le braccia benedicendoli. Un gesto di riconoscenza per i valori trasmessi e da lui appresi”. Peppino, infatti, è cresciuto in una Italia povera, che poneva i fondamenti della vita nell’impegno personale, nel lavoro e nell’amore per gli altri. Insegnamenti da lui rispettati e coltivati nel corso degli anni.

Nella scelta delle letture don Benvenuto, che ha celebrato la funzione insieme a don Giovanni, ha cercato di evidenziare come la vita di Invernizzi avesse avuto un percorso legato ai Sacramenti cristiani. Battezzato dalla levatrice immediatamente appena nato, a testimonianza forse di un avvio difficile, poi portato in chiesa sei giorni appresso, il 28 novembre. Ecco perché ripresentato il vangelo di domenica scorsa, in cui san Luca racconta la presentazione di Gesù al tempio.

CFUNERALI GIUSEPPE INVERNIZZI esterno gente (3)osì come unito alla nascita, Peppino ha ottenuto i Sacramenti (l’unzione dei malati) poche ore prima della fine. In mezzo, una vita sempre vicina alla chiesa, intesa anche come edificio. È stato tra i costruttori della chiesetta degli Alpini appena sopra Ballabio, e sempre generoso nelle riparazioni di quella parrocchiale della Beata Vergine Assunta.

E oggi chi l’ha conosciuto è venuto a Ballabio anche da lontano, per salutare una “autorità della semplicità”.

Dopo la cerimonia religiosa l’avvio verso la cremazione, disposta per volontà dello stesso Giuseppe.

RedBN

FUNERALI GIUSEPPE INVERNIZZI esterno gente (1)

Condividi sui Social!