TROPPI SPROVVEDUTI IN MONTAGNA. IL SOCCORSO ALPINO AVVERTE: “RAMPONI SEMPRE NELLO ZAINO”

Ramponi

LECCO – Ramponi o ramponcini? Attenzione perché non sono affatto la stessa cosa e conoscere la differenza è vitale. “Nelle ultime settimane abbiamo effettuato numerosi interventi dovuti a un uso non corretto dei ramponcini“, spiega Tita Gianola, istruttore nazionale del Cnsas e guida alpina. Le condizioni ambientali di questi giorni sull’arco alpino presentano ancora tratti o canali con neve ghiacciata e quindi occorre essere attrezzati nel modo giusto.

“L’aumento di incidenti è certo dovuto al maggiore numero di persone in montagna, in un periodo con tante giornate di sole rispetto all’anno scorso – precisa Alessandro Spada, capostazione di Valsassina-Valvarrone – Solo nel territorio di nostra competenza, dall’inizio dell’anno a oggi ci sono stati 38 interventi di soccorso, per 50 persone, di cui 4 decedute. Nel 2019, stesso periodo, 20 interventi…

>  CONTINUA A LEGGERE su

LINK testata valsassinanews 10anni

 

 

 

 

 

Condividi sui Social!