LA LETTERA. SCETTICO SUL PRESIDIO DEL PAESE: “FURBI DI SERIE A, COSCIENZIOSI DI SERIE B”

lettera-penna-e-calamaio

CARABINIERI COMUNE BALLABIO AUTO (1)Buongiorno, dopo gli ultimi episodi e le dichiarazioni di paese presidiato dai carabinieri (vedi rapina alla ragazza della pizzeria) mi sento di dover dire che, chi come la mia famiglia rispetta rigorosamente le regole imposte dalla pandemia (spesa una volta a settimana e stop) è assai scettico sulle dichiarazioni di presidio del paese in quanto ogni giorno, e più frequentemente quando le giornate sono assolate, vedo gente che si muove più volte da casa senza incorrere in nessun controllo; in particolare penso che periodicamente alcuni vadano sui sentieri verso le montagne e altri facciano la spesa più volte a settimana per poter uscire.

Immagino che per queste persone tutte le scuse siano buone e se ne fregano altamente dei sacrifici di chi rispetta le regole e le vite delle persone che si sono donate per salvare gli altri.

Quindi oltre a chiedermi, dov’è tutto questo presidio? Che se fatto bene dovrebbe servire anche a non creare astio e disuguaglianze fra la popolazione; come si rifletteranno sulla comunità alla fine del lockdown questi atteggiamenti, ci saranno sempre cittadini furbi e belli di serie A mentre quelli che sono coscienziosi e stanno a casa saranno di serie B?

Purtroppo, almeno dalla mia esperienza di vita, ho visto spesso cose fatte a metà e male, discrepanze che diventano poi motivi di polemiche e litigi, come del resto sta già accadendo nel Paese Italia.

Lettera firmata, Ballabio