NESSUNA RAPINA ALLA 32ENNE: ‘PONY EXPRESS’ DENUNCIATA PER SIMULAZIONE DI REATO

CARABINIERI GENERICA AUTO

VIA CAVOUR VIA FIUME BALLABIOBALLABIO – Terminate le indagini dei carabinieri di Lecco con la denuncia per simulazione di reato ai danni della dipendente della Pizzeria Dudu di Ballabio che sabato 18 aprile aveva denunciato di esser stata rapinata. La donna raccontò di esser stata rapinata della somma complessiva di 480 euro, mentre stava consegnando pizze a domicilio tra le vie Fiume e Cavour.

In realtà,  si era appropriata dei 180 euro di incasso – simulando quindi di esser stata derubata da due sconosciuti di origine straniera (specificando che si trattava di gente “di colore), che l’avrebbero privata di quella somma e di altri 300 euro in suo possesso.

La 32enne, residente a Lecco, ha ammesso le proprie responsabilità di fronte ai militari, e il denaro è stato restituito al titolare della pizzeria, convocato ieri in caserma nel capoluogo per riconsegnare la somma. Inevitabile la denuncia della donna. madre di due figli, per simulazione di reato.

RedCro

GLI ALTRI ARTICOLI SUL TEMA:

FERITA AL BRACCIO LA VITTIMA DELLA RAPINA. BOTTINO: 180 € DELLA PIZZERIA PIÙ SOLDI SUOI

CRONACA NERA A BALLABIO: RAPINATA DELL’INCASSO MENTRE CONSEGNA LE PIZZE