L’OPPOSIZIONE “DA BUSSOLA RISPOSTE RITARDATE E SOLO A DUE DELLE NOSTRE TRE INTERROGAZIONI”

CONSIGLIO COMUNALE INSEDIAMENTO BALLABIO 2020 opposizione minoranza

BALLABIO – “Abbiamo ricevuto risposte a sole due delle tre interrogazioni che abbiamo presentato. In ritardo rispetto ai 30 giorni previsti dal regolamento, fatto che consideriamo una mancanza nei confronti del nostro ruolo e dei cittadini che rappresentiamo”. Così i rappresentanti di Ballabio Futura, l’opposizione consiliare che aveva avanzato alcune richieste alla maggioranza su vigili, cartelli in dialetto e sostegni ai commercianti, ricevendo repliche come detto in ritardo e “parziali”.

BUSSOLA CONSIGLIO COMUNALE INSEDIAMENTO BALLABIO 2020 (6)“I contenuti delle risposte – annotano i 4 consiglieri della minoranza – peggiorano ancora di più questa mancanza. Il sindaco risponde che la nostra richiesta di adattare un’ordinanza errata ai fatti, come riconosciuto dallo stesso, proprio per evitare che questo possa creare dei precedenti, staremmo muovendo un attacco ad personam a una sua candidata. Rigettiamo l’accusa, del tutto fuori luogo e non propria di chi dovrebbe essere il sindaco di tutti e ci domandiamo se questo atteggiamento non è già una scusa per tutelare solo alcuni. La risposta alla seconda interrogazione non è altro che un tentativo maldestro di dire che è già stato fatto il possibile per l’ufficio di Polizia Locale, quando risulta evidente dai procedimenti adottati che invece le risorse disponibili sul territorio sono state completamente ignorate, non si capisce ancora per quale motivo”.

CONSIGLIO COMUNALE INSEDIAMENTO BALLABIO 2020 DEON E GORETTIE per concludere: “Siamo stupiti di fronte a queste risposte, che vorrebbero mettere in discussione il ruolo del nostro gruppo consigliare nel poter conoscere sempre gli atti che l’amministrazione comunale adotta e i fatti ai quali si chiede un intervento od una risoluzione. Attendiamo ancora la risposta tardiva alla terza interrogazione presentata, sperando che il sindaco rispetti il ruolo che ci spetta legittimato dal sostegno dei cittadini in fase elettorale, anche se a differenza di quello che accade sui social, non ci vedrà sempre compiacenti per la sua attività”.

RedPol