DOMENICA 500 AUTO “RIMBALZATE” DAI RESINELLI. BUSSOLA RINGRAZIA I VOLONTARI IMPEGNATI

POSTO DI BLOCCO RESINELLI STANGA 2021 (2)

POSTO DI BLOCCO RESINELLI STANGA 2021 (8)BALLABIO – Molto visibile ma tutt’altro che per puro “spettacolo” (a marcare anzi una certa differenza in fatto ci concretezza rispetto ad altre amministrazioni), il “posto di blocco” posizionato domenica alla ‘Stanga’ di Ballabio a limitare il numero dei veicoli in salita verso i Piani dei Resinelli ha suscitato molti commenti – all’insegna, quasi totalmente, dell’apprezzamento per il lavoro congiunto dei gruppi di Protezione Civile di Ballabio e Abbadia Lariana.

POSTO DI BLOCCO RESINELLI STANGA 2021 (1)Ne parliamo col sindaco ballabiese Giovanni Bruno Bussola. “L’intervento di domenica scorsa si era reso necessario a seguito del grandissimo afflusso di persone della settimana precedente, con enormi disagi dovuti alla lunga coda che arrivava fino al decimo tornante. Una situazione talmente caotica che, in caso di bisogno, non avrebbe permesso un intervento di ambulanze o mezzi di soccorso”.

Quindi, non solo il timore di afflussi rischiosi in chiave Coronavirus.
“Oltre che un problema di assembramenti potenzialmente rischiosi per il Covid-19, anche un problema di ordine pubblico e sicurezza che assieme agli altri comuni di Mandello e Lecco avevamo esposto alla Prefettura, con la quale si era individuata questa soluzione”.

Come è andata e quali sono stati i risultati pratici?
RUBERTO POSTO DI BLOCCO BALLABIO PC RESINELLI“Ringrazio tutti i volontari della Protezione Civile, guidati dal nostro ottimo coordinatore Beppe Ruperto, che hanno scongiurato i rischi di una situazione potenzialmente pericolosa. Grazie al loro intervento, almeno 400/500 autovetture sono state indirizzate verso altre location. Molti invece hanno deciso di lasciare la macchina in paese e salire a piedi”.

Ora sembra quasi scoppiata una primavera anticipata. Si ripeteranno i ‘posti di blocco’?
“Giovedì prossimo si terrà una nuova riunione con la Prefettura, dove porteremo anche i consigli e le richieste di alcuni ristoratori, ed insieme si deciderà una strategia comune per le prossime settimane”.

RedBN