ARRIVA LA NEVE, ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE OLTRE LA QUOTA DEI 600 METRI

termometro-sotto-zero-freddo-neve

MILANO – La Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio neve dalla notte tra mercoledì e giovedì e fino alle 6 di venerdì 14 dicembre, sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna), NV-04 (Prealpi Varesine), NV-05 (Prealpi comasche-lecchesi), NV-07 (Valcamonica) e NV-08 (Prealpi bresciane), NV-17 (Bassa pianura bresciana-cremonese), NV-18 (Pianura mantovana), NV-19 (Fascia collinare Oltrepò pavese) e NV-20 (Appennino pavese).

SINTESI METEOROLOGICA
Per la giornata di domani, 13 dicembre, possibili accumuli di 1-5 cm sull’Oltrepò pavese oltre i 500 metri, 0-2 cm al di sotto dei 500 metri. Sulle Prealpi bresciane e sulla Pianura bresciana-cremonese-mantovana neve possibile fino al suolo, ma con bassa probabilità di attecchimento (fino a 1-2 cm localmente, comunque con temperature positive nelle ore centrali del giorno).
Sulle zone alpine e prealpine possibili accumuli (1-5 cm) solo oltre i 600 metri.
Sul resto della regione possibile ovunque nevischio o pioggia mista a neve fino a quote di pianura e fondovalle, ma con accumuli superiori a 1 cm poco probabili o assenti.
Si segnalano rinforzi di vento sulla bassa pianura orientale e sull’Appennino pavese, dove si avranno i rinforzi più persistenti e significativi oltre i 500 metri, soprattutto dal pomeriggio del 13; altrove intermittenti e meno estesi.
Per venerdì 14 dicembre possibile nevischio o deboli nevicate fino al mattino su Appennino, bassa pianura e rilievi orientali.

Condividi sui Social!