“SPARATORIA” NEI BOSCHI TRA BALLABIO E LECCO: TRE ANNI E 8 MESI AL MACEDONE RESIDENTE A INTROBIO

Sparatoria-spaccio-ballabio-2

LECCO – Mevlan Hetem, il 23enne di origine macedone residente a Introbio accusato di avere sparato colpi di pistola a un giovane marocchino, presunto spacciatore, in un bosco tra Ballabio e Laorca, ha patteggiato tre anni e otto mesi di carcere avanti il Gup del tribunale di Lecco Salvatore Catalano e al sostituto procuratore della Repubblica Paolo Del Grosso.

Accanto alla pena, una multa di circa 900 euro.

Contestualmente al patteggiamento, la misura cautelare è stata modificata e così il giovane è stato trasferito dal carcere ai domiciliari in Valsassina. Nelle prossime gli altri tre protagonisti della vicenda (tra puscher e clienti), dovranno comparire in aula.

DAL NOSTRO ARCHIVIO:

SPARATORIA NEI BOSCHI DI BALLABIO: TROVATO A CASA “COME NIENTE FOSSE”, ADESSO È IN CARCERE

0Shares