DOPO LA SEDUTA FIUME/PER ‘CAMBIAMO INSIEME’
UN “CONSIGLIO COMUNALE SURREALE”

DELL ORO PER REGENI CONSIGLIO BALLABIO 310317 (3)

Cominciamo con l’affermazione…………..il numero e la frequenza dei nostri consigli è più alta dell’amministrazione precedente……..ma quando finirà questa storia, a lungo ribadita durante l’assemblea, di riferimento alla precedente amministrazione? Possibile che non si capisca che se ci si confronta con chi si è dimostrato a parer loro stupido non si fa che affermare di essere solo un pochino meno stupidi? Non sarebbe meglio confrontarsi con chi invece è intelligente (e molti comuni lo dimostrano) per cercare di essere migliori di loro? Ma questo è ormai diventato il leitmotiv di questa amministrazione.

Poi si modifica l’ordine del giorno……….certo………..previsto dal regolamento. Ma forse solo perché il timore era che l’approvazione del bilancio preventivo sforasse la mezzanotte……..e sarebbe stato oltre i termini di legge. Convocare il consiglio qualche giorno prima no?

Ma la vera surrealità è stata nella mozione della maggioranza: chiedere a Silea garanzie perché il teleriscaldamento non incida sui costi di Ballabio. Qui si è sfiorata la ridicolaccine: prima l’assessore Cereda dice che il teleriscaldamento non arriverà mai da noi quindi non pagheremo i tubi che partirebbero da Valmadrera……ma è ovvio…se non arriva da noi che dovremmo pagare? E poi…….garanzie di non costo………ora chiunque abbia un minimo, ma proprio un minimo di conoscenza di bilancio, sa benissimo che un investimento che sarà di circa 80 milioni di euro in un decennio va ammortato. Supponiamo in 50 anni e per pietà risparmiamo i costi inevitabili di manutenzione. Vorrebbe comunque dire circa 1,5 milioni di ammortamento annui che vanno a diminuire l’utile di bilancio. Diminuire l’utile significa minori dividendi per i soci (tra cui noi, e si parla di qualche decina di migliaia di euro). Oppure recuperarlo aumentando le tariffe rifiuti (tra cui sempre noi). E quindi qual è la differenza tra mancato ricavo o spese superiori? Che l’assessore al bilancio avalli questa mozione è quanto meno sorprendente. E se Valmadrera finisse tra gli inceneritori che verranno dismessi cosa resterà del nostro capitale azionario?

Il nostro gruppo aveva chiesto di avanzare proposte ben più concrete che non quelle garanzie che non esistono e che Silea non potrà mai attuare, perché i soci sono tutti uguali, e se solo 7 su 88 soci beneficeranno del teleriscaldamento gli altri comunque ne subiranno le conseguenze, sia finanziarie che ambientali.
Un velo pietoso sulle risposte circa i migranti e Forza Nuova. Non meritano commenti né attenzione. Ma solo preoccupazione.

Rimarchevole la bufala sull’antifurto alla scuola………….c’è…non cè……c’era ma le batterie costavano una cifra (?). Ma c’era. Tant’è che viene riutilizzato al Ventaglio. Peccato che ai media sia stata detta una cosa differente.

Il DUP vuoto………anche se non ha a che vedere con il bilancio consuntivo ma dovrebbe essere parte integrante di quello preventivo, come fatto (guarda caso) dalla amministrazione precedente.

Che dire? Il bilancio partecipato è mera illusione. Le promesse elettorali restano tali. Investimenti invisibili. Demagogia…tanta. Ma quella non fa bilancio.

Gruppo consiliare

Cambiamo Insieme Ballabio

Condividi sui Social!