PASTORALE GIOVANILE, NICOLETTA BARTESAGHI LASCIA L’INCARICO A IRENE MANZONI DI ACQUATE

Addio a Nicoletta Bartesaghi 11 novembre 2018 (1)

Irene Manzoni

            Irene Manzoni

BALLABIO – Un primo annuncio informale era stato dato dal parroco don Benvenuto Riva il 28 ottobre alla messa delle 10 a San Lorenzo, ma l’ufficializzazione è stata data questa domenica con un saluto ufficiale ancora durante la messa nella parrocchiale di Ballabio inferiore: Nicoletta Bartesaghi il responsabile laico della Pastorale Giovanile, dopo 12 anni, ha lasciato l’incarico. Al suo posto è arrivata Irene Manzoni sempre dalla Cooperativa diocesana Aquila e Priscilla con incarico identico a quello stabilito per Nicoletta.

È lo stesso don Benvenuto a illustrare sul foglietto degli avvisi l’avvicendamento nell’importante ruolo educativo che la chiesa ballabiese ha verso adolescenti e giovani: “Oggi esprimiamo la nostra riconoscenza e diciamo il nostro grazie a Nicoletta che per molti anni è stata responsabile della pastorale giovanile nella nostra comunità e ha saputo accompagnare molti giovani e molte ragazze soprattutto nel momento della loro crescita. La Cooperativa diocesana  ‘Aquila e Priscilla’ ha provveduto a inviare Irene Manzoni, di Acquate, come nuova responsabile degli adolescenti e dei giovani. Il momento comunitario per dire insieme il nostro grazie a Nicoletta sarà durante la celebrazione della Eucaristia alle ore 10 a san Lorenzo. Invochiamo per lei la benedizione di Dio che sempre la accompagni nella sua famiglia e nella missione educativa nella scuola. Accogliamo cordialmente anche Irene pregando anche per lei perché lo Spirito Santo la assista e la guidi nel suo cammino in mezzo a noi”.

Al termine della funzione religiosa il parroco ha chiamato davanti all’altare sia Nicoletta sia Irene, salutando la prima e dicendo: “Insieme al regalo che ti consegniamo a nome della comunità con una lettera di ringraziamento, potremmo farti un regalo spirituale che i bambini e i giovani che hai formato dovrebbero chiedersi ‘E io cosa faccio?’ una domanda vocazionale: non potrei imitare Nicoletta? Nicoletta cosa ha fatto per arrivare li? Quella di Nicoletta è stata una vocazione al servizio della chiesa. Magari qualcuno potrebbe percorrere la stessa strada e andare a fare l’oratorio in qualche altra realtà. Per lei sarebbe una grossa soddisfazione ed una grande gioia”.

Nicoletta è stata salutata dai suoi ragazzi, collaboratori stretti ed educatori la settimana precedente durante un apericena a sorpresa in cui sono state proiettate le immagini più belle di questi 12 anni in cui Nico ha seguito decine di bambini, ragazzi, adolescenti e giovani di Ballabio cercando di condurli verso Gesù e organizzando dei memorabili oratori estivi dal 2006 fino al 2018.

 

Condividi sui Social!