EUREKA! FUNZIONA! I BAMBINI DELLA PRIMARIA
DI BALLABIO PRESENTANO I LORO LAVORI

premi eureka 3a ballabio (Medium)

mrs regala sorrisi (Medium)BALLABIOIl tema di questa edizione del concorso, Pneumatica & Attuatori, è stato sviluppato in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia – IIT. In particolare, in relazione al kit di quest’anno, IIT sviluppa il quadrupede HyQ: un robot idraulico, le cui “zampe” sono governate attraverso un fluido.

Tra i vincitori per la provincia di Lecco le classi terze di Ballabio con il giocattolo Gru di mare (ma non solo); hanno partecipato anche le classi quarte con il robot Mrs regala sorrisi e le quinte con Barca avventura.

Il progetto vincente di questa gara di costruzioni tecnologiche per piccoli inventori delle classi terze Gru di mare è stato votato tra vari manufatti realizzati per il concorso dagli stessi alunni. Al progetto è stato allegato anche un diario di bordo in cui gli allievi hanno scritto quello che hanno fatto durante le giornate, realizzando anche delle pubblicità dedicate. Il premio è consistito in sei confezioni di Lego e un PC portatile.

Il giocattolo realizzato dalle classi quarte è il robottino di una dottoressa speciale che porta sorrisi e allegria ai bambini negli ospedali, racconta storie e fa divertire nel suo studio pieno di strumenti musicali: si chiama Mrs regala sorrisi.  “Abbiamo realizzato il robottino con un contenitore del latte e ritagli di cartone rivestiti di nastro adesivo color argento; le braccia sono legnetti che si muovono tirando due fili passanti attraverso una cannuccia. Con la lana abbiamo fatto i capelli e con il panno il vestito e il cappellino. Abbiamo appoggiato il robottino su un telaietto di legno con le ruote che si muove grazie alla spinta data da elastici che si srotolano – spiegano i bambini -. La casa musicale si muove con lo stesso principio su un telaio più grande. Abbiamo costruito gli strumenti musicali e creato la valigetta con le fiabe. La pubblicità invita a regalare sorrisi: i momenti di gioia di allegria sono una cura speciale che aiuta a guarire. Abbiamo dedicato a questo progetto impegno e moltissime ore”. Tutto è documentato con tante foto sul diario di bordo.

Le classi quinte hanno realizzato Barca avventura che raggruppa due movimenti: il primo alza e abbassa il periscopio grazie alla forza dell’aria e il secondo funziona attraverso la trasmissione del moto di una serie di elastici, opportunamente montati e che fanno muovere l’oggetto.

barca avventura quinta (Medium)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi sui Social!