LA LETTERA/ PALESTRA DI ARRAMPICATA E CASA DEL TURISMO: SERVONO DAVVERO?

lettera-penna-e-calamaio

Egregio Direttore di Ballabionews, con la presente vorrei esprimerle alcune perplessità sulle due ultime realizzazioni dell’amministrazione comunale: la palestra di arrampicata nel Ventaglio e la casa per turismo, associazione e giovani al Parco Grignetta. A chi serve e a che serve una palestrina di arrampicata – che per forza di cose sarà piccola – all’interno del Ventaglio quando a 10 minuti da Ballabio c’è l’assai più qualificata, grande e già frequentata da giovani ballabiesi Palestra dei Ragni della Grignetta? È comprensibile che il CAI di Ballabio la “caldeggi” ma con i numeri che si vedono nelle escursioni dell’alpinismo giovanile è d’obbligo la domanda: quanti la frequenteranno? Farà la fine dell’area cani di cui solo 70 ballabiesi (già, 70 su una popolazione di più di 4.000 abitanti) sentivano l’esigenza visto che il circondario di Ballabio ha tanti sentieri e sterrate in cui portare l’amato animale? Costo 5.000 euro in attesa di sponsor…  Ma soprattutto, un campo di calcio, di basket ed ora una palestra di arrampicata senza spogliatoi e docce? Evidentemente gli attuali amministratori non praticano sport o faticano a capire le priorità e l’esigenza di servizi legati alle attrezzature sportive.

Per quanto riguarda la realizzazione al Parco Grignetta non è chiaro a chi serva e come verrà gestita la struttura di legno. Per il turismo? Ma non c’è già quella aperta presso la sede della Pro Loco all’inizio di Ballabio che tra l’altro in questo periodo turistico attiva solo al sabato e alla domenica? Un doppione? Per le Associazioni? Ma queste in inverno non organizzano niente al parco Grignetta (a parte l’Halloween del pianeta dei Sogni)! Non è chiaro nemmeno l’utilizzo della casa come centro di aggregazione per i giovani. Sarà affidato ad educatori o autogestito? In paese molti hanno ancora memoria di “esperimenti” disastrosi riguardo locali comunali dati in autogestione ai giovani e poi divenuti luoghi di consumo di alcol, stupefacenti e spesso sfasciati per puro divertimento!

L’impressione diffusa in paese è che da una parte ci sia un’amministrazione sostenuta dalla Pro Loco e qualche associazione interessata, mentre dall’altra i ballabiesi costretti ad accettare delle belle… inutilità!

[lettera firmata]

 

 

Condividi sui Social!