LETTERA. “L’ACQUA (MARRONE) DEL SINDACO: DOVE SONO AMMINISTRAZIONE E OPPOSIZIONE?”

lettera-penna-e-calamaio

L’acqua del Sindaco
Mi sono trasferito a vivere a Ballabio da poco più di un anno e da quando abito qui mi sono imposto di non comperare più acqua minerale in bottiglia, ma di bere quella “del sindaco”. Per problemi di salute personale (coliche renali e predisposizione alla formazione della “renella”) quello della scelta dell’acqua da bere è sempre stato un mio cruccio e ho sempre prestato moltissima attenzione nella scelta delle acque da bere. Quelle leggere con un basso residuo fisso. Alternare i vari tipi di acqua da utilizzare durante la giornata ecc.ecc.

acqua marrone da lavandinoIeri dal rubinetto “dell’acqua del Sindaco” esce qualcosa di “indescrivibile” al posto della “limpida, pura e controllata acqua”. Ieri sera ho cucinato con acqua minerale… ma la cosa che mi lascia un po’ basito è: ma nessun comunicato Comunale in merito?

Chi garantisce e tutela la Salute Pubblica a Ballabio? Che acqua avrà usato il Bar per il mio caffè? L’impasto della pizza di questa sera con che acqua è stato fatto? Le bibite alla spina, quelle miscelate con acqua “di rete” saranno sicure per mio figlio? Oggi le industrie casearie di Ballabio avranno usato l’acqua di rete o avranno dei depuratori interni per garantire una sana produzione?
Ecc. ecc.

Quindi si può sapere che cosa c’è nell’acqua che scende dai rubinetti di Ballabio? Ieri e oggi sono state fatte delle analisi per capire “fino a che punto è o non è potabile “l’acqua del Sindaco”? e i risultati delle anali sono pubblicati da qualche parte?

E se questo non è stato fatto e comunicato alla cittadinanza, da parte dell’Amministrazione Comunale l’opposizione che fà? Che dice?

Grazie per la vostra attenzione.

Lorenzo Busnari – Ballabio

0Shares